Home  »  Centri di eccellenza » Hernia Center

Hernia Center

IL NOSTRO CENTRO

Inaugurato nel 2011, il San Lorenzino Hernia Center è una struttura all’avanguardia che offre una risposta puntuale ed efficace alla patologia di interesse chirurgico più frequente nella popolazione: la patologia della parete addominale più conosciuta come patologia erniaria.

Il San Lorenzino Hernia Center adotta un approccio denominato “tailored surgery”, che consiste nella chirurgia “su misura”. L’erogazione del servizio per il trattamento della patologia presenta un elevato livello di personalizzazione a seconda delle specifiche esigenze di ogni singolo paziente, nella convinzione che ogni ernia sia unica e richieda un trattamento specifico.

Tale personalizzazione non riguarda soltanto l’intervento chirurgico ma anche la disciplina anestesiologica, la fase assistenziale pre e post-operatoria, con l’obiettivo di favorire metodiche mini-invasive e abbattere i tempi di ospedalizzazione.

Il San Lorenzino Hernia Center adotta un percorso volto ad accompagnare il paziente lungo tutte le fasi, facendo ricorso alle tecniche chirurgiche protesiche (anteriori e laparoscopiche) e alle tecniche anestesiologiche (locali, generali e spinali) adattate ad ogni singolo paziente. Inoltre il San Lorenzino Hernia Center adotta i più moderni protocolli di trattamento del dolore post-operatorio a domicilio, offrendo la possibilità di contattare telefonicamente da casa direttamente il chirurgo per un consulto post-operatorio.

Al San Lorenzino Hernia Center è possibile rivolgersi per problemi legati a qualsiasi tipo di ernia, compresi i difetti della parete addominale come le ernie post-incisionali (laparoceli) conseguenti a interventi di chirurgia addomminale. 

 

TECNICHE DI INTERVENTO

Sono tre le principali tecniche di intervento adottate dal San Lorenzino Hernia Center:

1.      suture;

2.      posizionamento di  protesi per via anteriore;

3.      posizionamento di protesi in laparoscopia.

In ognuno dei tre casi, la tecnica viene adeguata alle esigenze del paziente secondo un approccio sempre più personalizzato delle procedure.

 

1. Suture

Nel caso di alcuni piccoli difetti muscolari della parete (ernie epigastriche e ombelicali), è possibile intervenire direttamente con punti di sutura in grado di garantire buoni risultati ed evitando di posizionare una protesi. Questo intervento è indicato nel caso in cui l’ernia non sia particolarmente voluminosa e sia possibile operare in anestesia locale oppure, se il paziente preferisce, in anestesia generale.

Viene eseguita una incisione della cute al di sopra dell’ernia, il contenuto viene riposizionato all’interno dell’addome e si richiude la fascia muscolare indebolita attraverso dei punti di sutura.

 

2. Protesi per via anteriore

Eseguendo una incisione di 7-8 cm nell’addome o nell’inguine del paziente, si interviene per trattare l’ernia a seconda della sua tipologia. Riposizionando l’ernia all’interno dell’addome o resecandone il sacco erniario, si inserisce la protesi che, a seconda delle tecniche, viene fissata con più io meno punti di sutura. Vengono inoltre suturati i vari piani precedentemente aperti fino alla cute. La rete così inserita viene “inglobata” dai tessuti del paziente e costituisce una barriera resistente che riduce, se non azzera, il rischio di recidive. Per questa procedura il tipo di anestesia può essere locale, spinale o generale. Si può dire che la scelta è fatta di comune accordo con l’ anestesista.

 

3. Posizionamento delle protesi in laparoscopia

E’ la tecnica indicata per le ernie inguinali recidive per le ernie inguinali bilaterali e per i laparoceli, cioè l’ernia su incisioni da precedenti interventi di chirurgia addominale. Richiede tre piccole incisioni nell’addome attraverso cui si inseriscono gli strumenti chirurgici e la telecamera per la visione all’interno dell’addome. L’ernia in questo caso viene riposizionata in addome attraendola dall’interno. La protesi è posizionata fra il peritoneo parietale ed i muscoli addominali.

L’intervento viene eseguito necessariamente in anestesia generale.

 

Equipe
Dott. Stefano Amadori

Medico Chirurgo

Dott. Raffaele Bisulli

Medico Chirurgo

Dott. Carlo Carrai

Medico Chirurgo

Dott. Giuliano Romanelli

Medico Chirurgo

Dott. Angelo Michele Schettino

Medico Chirurgo

Contatti
INFORMAZIONI - PRENOTAZIONI

Apertura sportello: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 19; sabato dalle ore 7.30 alle ore 13.

Per prenotazioni telefoniche è disponibile il numero verde gratuito dal lunedì al venerdì dalle ore 10 e il sabato dalle ore 7.30 alle ore 13.

Centralino: 0547.361510 - Numero Verde: 800.856056 - E-mail: info@sanlorenzino.it - Fax: 0547.22452

 

UFFICIO RICOVERI

Apertura sportello: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19; sabato dalle 7.30 alle 13.

 

PRENOTA SUBITO

Chiamaci
800.856056

Prenota una visita