Home  »  Centri di eccellenza » Diagnostica per Immagini

Diagnostica per Immagini

Prestazioni di diagnosi per immagini a favore dei pazienti degenti e degli utenti esterni: è questo l’obiettivo del servizio di Diagnostica per immagini della Casa di Cura San Lorenzino, dotato di attrezzature all’avanguardia in grado di soddisfare tutte le richieste.

Le apparecchiature sono completamente digitalizzate; per questo motivo il servizio garantisce un’elaborazione di immagini di qualità molto elevata, riducendo il numero di esami necessari e consentendo al paziente di visionare direttamente su un supporto digitale i risultati del proprio esame. Il sistema di gestione informatizzata del servizio di Diagnostica per immagini consente un’ottimizzazione nella gestione degli esami favorendo la condivisione delle analisi e delle valutazioni da parte dell’intera équipe medica. Viene inoltre garantita l’archiviazione e trasmissione digitale di tutte le immagini diagnostiche realizzate.

 

All’interno del servizio di Diagnostica per immagini della Casa di Cura San Lorenzino è possibile effettuare i seguenti esami: ecografia, radiologia tradizionale, ortopantomografia, mammografia, risonanza magnetica, Tac.

 

ESAMI DIAGNOSTICI

 

ECOGRAFIA

La Casa di Cura San Lorenzino dispone di ecografi dotati di sonde ad alta risoluzione per esami gastroenterologici, urologici, ginecologici, muscoloscheletrici, tessuti molli, per lo studio della mammella e per l'esecuzione di esami bioptici ecoguidati.

L'ecografia può essere utilmente impiegata per la diagnosi di patologie afferenti numerosi organi (fra i principali, tiroide, mammella, muscoli, fegato e vie biliari, pancreas, milza, rene, prostata, vescica, utero ed ovaie) rilevando le alterazioni strutturali. dei quali è in grado di precisare le alterazioni strutturali conseguenze di numerose malattie.

Prima di effettuare ecografie è buona norma seguire, nei 3 giorni precedenti l'esame, una dieta povera di scorie (non assumere verdura e frutta, formaggi e bevande gassate) ed osservare il digiuno assoluto per almeno 6 ore prima dell'esame. Per lo studio degli organi pelvici (vescica, utero ed ovaie, prostata) è necessario avere la vescica piena (aver finito di bere 1 litro di acqua circa 1 ora prima dell'esame). Per l’ecografia transrettale (studio della prostata) è consigliabile seguire le indicazioni date al momento della prenotazione.

L'esame non è né doloroso né fastidioso, può essere accompagnato da un moderato fastidio solo nel corso di procedure speciali (inserimento della sonda nel retto o nella vagina nell'ecografia transrettale e transvaginale).

 

RADIOLOGIA TRADIZIONALE

Gli esami di Radiologia tradizionale vengono effettuati con una diagnostica telecomandata per esami gastroenterologici ed esami urografici. E’ compito del medico radiologo in base ai principi di giustificazione e ottimizzazione individuare se e quali esami utilizzare.

 

ORTOPANTOMOGRAFIA

L’Ortopantomografia viene effettuata da una macchina digitale diretta che permette un’ottima valutazione d’insieme dell’apparato stomatognatico, con bassa dose di radiazione. Ha un ruolo importante nella fase di reclutamento e selezione dei pazienti per implantologia.

L’apparecchio è dotato anche di un braccio per la “teleradiografia latero laterale” per la valutazione degli rapporti scheletrici tra la mascella e la mandibola sul piano sagittale.

 

MAMMOGRAFIA

La Casa di Cura San Lorenzino dispone di una diagnostica senologica provvista di apparecchiatura radiologica digitalizzata per l'esecuzione di esami mammografici.

La mammografia è una particolare radiografia delle mammelle che, grazie alle moderne apparecchiature, impiega una bassa dose di raggi X, quindi senza significativi rischi e consentendo di ripetere l'esame anche una volta l'anno, cominciando dopo i 35 anni a seconda dei casi. Non procura dolore, al massimo solo un lieve e momentaneo disagio per il delicato sistema di compressione sulla mammella, necessario per ottenere immagini più nitide e precise.

La mammografia, associata all’ecografia, permette al medico Radiologo di diagnosticare processi espansivi della mammella anche in fase precocissima, quando cioè il loro trattamento determina la completa guarigione. Questa tecnica permette infatti di individuare i tumori quando ancora sono iniziali, di dimensioni a volte di pochi millimetri, ancora non palpabili né documentabili con altri esami medici. Proprio per questa capacità essa diventa l'esame ideale e indispensabile per il controllo di tutte le donne oltre i 40 anni, età in cui il rischio di ammalarsi aumenta in modo significativo.

Non occorre osservare particolari accorgimenti nei giorni precedenti l'esame. È preferibile eseguire l'esame mammografico evitando la fase periovulatoria (metà ciclo) e/o premestruale qualora la mammella risultasse in tali periodi particolarmente dolente. È opportuno evitare l'uso locale di qualsiasi tipo di cosmetico, olio, crema e soprattutto talco, nelle ore precedenti l'esame. Nonostante la mammografia impieghi bassissime dosi di raggi X è opportuno che non venga eseguita in gravidanza, soprattutto nel primo trimestre; evitare quindi l'esame se non è possibile escludere con sicurezza un'eventuale gravidanza.

L'esame mammografico viene generalmente eseguito in stazione eretta, a seno nudo, appoggiando una mammella alla volta su un apposito ripiano ad altezza regolabile. L'esame dura pochi minuti ed è completato anche da una valutazione clinica della mammella. Il medico Radiologo a completamento della mammografia effettua, molto spesso, anche un esame ecografico, che non è mai sostitutivo, ma complementare, perché mirato sulle immagini radiografiche.

L'esame mammografico può essere ripetuto, sempre a giudizio del medico curante, ogni 1-2 anni nelle donne di età compresa tra 40 e 50 anni e con cadenza annuale dopo i 50 anni.

 diagnostica-per-immagini-san-lorenzino-cesena-tac-1_big.JPG

RISONANZA MAGNETICA

La Casa di Cura San Lorenzino. La clinica privata è dotata di una macchina ad alto campo per la risonanza magnetica che consente di eseguire esami neuroradiologici, addominali e muscolo-scheletrici.

 

Descrizione dell’esame

La tecnica della Risonanza Magnetica (RM) è in uso da oltre 20 anni per lo studio di parti del corpo umano. Non utilizza raggi x, né altre radiazioni ionizzanti, né sostanze radioattive. Impiega campi magnetici di elevata intensità e onde di radiofrequenza simili a quelle delle trasmissioni radiotelevisive.

Per essere sottoposto all’esame il paziente viene disteso su un lettino simile al tavolo di un apparecchio radiografico. Attorno alla parte del corpo da esaminare viene posta una bobina che trasmette e riceve le radiofrequenze. Il paziente viene poi introdotto in un largo cilindro all’interno del quale è presente il campo magnetico.

Ha quindi inizio l’esame, che può durare da 15 a 30 minuti e talvolta anche più a lungo. Durante l’indagine si sente un rumore ritmico che dipende dal normale funzionamento dell’apparecchio.

diagnostica-per-immagini-san-lorenzino-cesena-tac-2_big.JPGIl paziente deve restare immobile e tranquillo. L’esame non provoca alcun dolore né alcuna sensazione particolare. Il personale si relaziona per tutta la durata dell’esame sorvegliando il paziente visivamente attraverso un vetro o utilizzando le immagini trasmesse da una telecamera, comunicando mediante un sistema interfonico.

Spesso l’esame richiede l’iniezione in vena di una sostanza che rende più evidenti alcune parti del corpo ai campi magnetici. Questa sostanza di norma non determina inconvenienti ma, come ogni farmaco, può raramente provocare alcune reazioni, ad esempio una reazione allergica. 

 

Scarica qui l’informativa sull’indagine di Risonanza Magnetica

 

TAC

La Casa di Cura San Lorenzino dispone di una macchina a 16 strati per la TAC che permette di eseguire esami neuroradiologici, addominali e vascolari per lo studio della patologia aneurismatica dell’aorta toracica e addominale e lo studio del distretto carotideo, dentalscan per la pianificazione degli impianti dentari.

 diagnostica-per-immagini-san-lorenzino-cesena-tac-3_big.JPG

Scarica qui la modulistica e l’informativa completa sulla TAC

Scarica qui il modulo per la richiesta di indagine TAC

Scarica qui la dichiarazione anamnestica per l’uso di mezzo di contrasto

Scarica qui il modulo informativo sull’uso del mezzo di contrasto

Scarica qui il modulo per il consenso acquisito al momento dell’esecuzione

 

 

Equipe
Dott.ssa Donata Govi San Lorenzino
Dott.ssa Donata Govi

Medico Radiologo

Dott. Claudio Marri San Lorenzino
Dott. Claudio Marri

Medico Radiologo

Dott. Paolo Pantani San Lorenzino
Dott. Paolo Pantani

Medico Radiologo

Dott.ssa Medina Shalbarova San Lorenzino
Dott.ssa Medina Shalbarova

Medico Radiologo

Dott. Franco Zappasodi San Lorenzino
Dott. Franco Zappasodi

Medico Radiologo

Giorgia B. San Lorenzino
Giorgia B.

T.S.R.M.

Ivan B. San Lorenzino
Ivan B.

T.S.R.M.

Pietro R. San Lorenzino
Pietro R.

T.S.R.M.

Veronica F. San Lorenzino
Veronica F.

T.S.R.M.

Contatti
INFORMAZIONI - PRENOTAZIONI

Apertura sportello: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 19; sabato dalle ore 7.30 alle ore 13.

Per prenotazioni telefoniche è disponibile il numero verde gratuito dal lunedì al venerdì dalle ore 10 e il sabato dalle ore 7.30 alle ore 13.

Centralino: 0547.361510 - Numero Verde: 800.856056 - E-mail: info@sanlorenzino.it - Fax: 0547.22452

 

UFFICIO RICOVERI

Apertura sportello: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19; sabato dalle 7.30 alle 13.

 

PRENOTA SUBITO

Chiamaci
800.856056

Prenota una visita