Home  »  80° Anniversario » 80 anni di San Lorenzino, come è nata la Casa di Cura

80 anni di San Lorenzino, come è nata la Casa di Cura

Una storia fatta di professionalità, cura del paziente e tanto impegno: è quella della Casa di Cura San Lorenzino di Cesena, che in questo 2018 festeggia l’ottantesimo compleanno. Correva infatti l’anno 1938 quando Elio Bisulli - padre del Dr. Raffaele Bisulli, attuale amministratore unico della Clinica - fondò il primo ospedale privato cesenate.

All’epoca Elio Bisulli aveva 30 anni e una laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Bologna ancora fresca: «In quel periodo ogni struttura ospedaliera faceva a gara per aggiudicarsi i giovani laureati - racconta Raffaele Bisulli - ma mio padre sentiva che i suoi interessi, che spaziavano in tutti i campi della medicina, facevano fatica a trovare spazio in un organico ospedaliero. Decise così di mettersi in proprio e inizialmente di creare una struttura specializzata in radiologia, dove i pazienti potessero anche essere ricoverati nei giorni successivi alle analisi o agli interventi».

 

UNA STORIA DI SUCCESSI

Negli anni la Casa di Cura San Lorenzino è cresciuta negli spazi e nelle attività, diventando una struttura di riferimento nel sistema pubblico-privato instauratosi nel territorio: «La Casa di Cura iniziò a collaborare con l’ospedale Bufalini. - continua l’amministratore unico - Molti pazienti, senza transitare prima dal pronto soccorso, accedevano direttamente alla Casa di Cura Casa di Cura, perché qui nei primi anni si sono saputi fronteggiare impegni di una certa importanza e gravità».

Il 1938 e gli anni successivi sono certamente tra i più drammatici del Novecento europeo e anche l’Italia non riuscì a sottrarsi dai venti di guerra che correvano in tutto il continente e questo fu l’ orizzonte temporale nel quale la Casa di Cura cominciò a muovere i primi passi. Partendo dalla specializzazione in Radiologia, Elio Bisulli ha percepito ben presto l’esigenza di entrare in sala operatoria come chirurgo: «Iniziò anche a fare il ginecologo e l’ostetrico, si specializzò in ortopedia. Ovviamente parliamo di un momento storico in cui la medicina era molto diversa rispetto ad oggi - precisa Raffaele Bisulli - ma mio padre riuscì ad esercitare molte delle discipline della branca medica con un’ottima professionalità».

80 anni di San Lorenzino, come è nata la Casa di Cura

PRENOTA SUBITO

Chiamaci
800.856056

Prenota una visita