Home  »  Blog » La lotta all'obesità va fatta a 360 gradi

La lotta all'obesità va fatta a 360 gradi

Serve un approccio completo e a 360 gradi per sconfiggere l’obesità e consentire al paziente di recuperare una condizione fisica sana ed equilibrata. Per questo alla Casa di Cura San Lorenzino è attivo un percorso multidisciplinare per il trattamento dell’obesità attraverso la chirurgia bariatrica. “Il paziente che decide di sottoporsi a un intervento di chirurgia bariatrica ha generalmente alle spalle una storia nutrizionale molto complessa, fatta di fallimenti, periodi di perdita di peso, seguiti poi da incrementi, aspettative mal riposte e cocenti delusioni” spiega la dr.ssa Giulia Cucchi, medico nutrizionista della Clinica privata. “Nella maggior parte dei casi – continua – questa situazione di obesità si accompagna a una scarsa attività fisica, ad abitudini alimentari scorrette e in alcuni casi anche a disturbi del comportamento alimentare”. E’ quindi necessario che il paziente si presenti all’intervento chirurgico con una buona dose di coscienza relativamente alle modifiche nelle abitudini alimentari e nello stile di vita che è chiamato a introdurre, “perché – aggiunge la specialista – si tratta di regole che molto probabilmente dovrà seguire per tutto il resto della sua esistenza”. Ed è qui che entra in gioco il ruolo del medico esperto in alimentazione ed educazione alla salute: “Noi medici nutrizionisti – aggiunge la dr.ssa Cucchi – abbiamo il compito di informare il paziente su tutte le azioni che occorre mettere in campo e di accompagnarlo lungo tutto il percorso, aiutandolo a modificare il suo stile di vita sia prima che dopo l’intervento chirurgico”.

L’approccio multidisciplinare adottato dalla Casa di Cura San Lorenzino prevede anche l’intervento del medico psicoterapeuta che, come spiega la dr.ssa Luisa Firinu, “gioca un ruolo fondamentale, perché il paziente obeso ha bisogno di essere seguito anche sotto questo profilo dato che affronta un cambiamento molto importante dal punto di vista fisico”. “L’intervento di chirurgia bariatrica, la fase di preparazione e il percorso successivo – sottolinea la dr.ssa Firinu, medico psicoterapeuta della Casa di Cura – si ripercuotono in un cambiamento sul fronte emotivo e psichico. Il paziente va aiutato a maturare una nuova consapevolezza di sé e del percorso avviato, e per fare questo sono possibili supporti sia di tipo individuale che di gruppo”.

La lotta all'obesità va fatta a 360 gradi

PRENOTA SUBITO

Chiamaci
800.856056

Prenota una visita